Gallignani presenta a Eima 2016 la rotopressa GF255SC14N ProLine, a 14 coltelli SuperCut. Il marchio si propone di offrire maggior rendimento e affidabilità nella raccolta, obiettivi che potranno essere raggiunti grazie ai nuovi accorgimenti apportati sulle rotopresse: in particolare, importanti novità sono il sistema di legatura a spago e a rete PowerBind, un eccellente controllo della densità della balla tramite software con il nuovo monitor Focus III e un nuovissimo sistema DropFloor, che previene possibili intasamenti.

Queste rotopresse a camera fissa, inoltre, dispongono di nuove protezioni in plastica ABS.

Venite a conoscerle in anteprima mondiale al padiglione 14, stand A9 presso Kverneland Group!

Legatura a rete con PowerBind: più semplice, più efficiente, più affidabile

La serie presenta, per la prima volta in esclusiva su una rotopressa a camera fissa, il sistema di legatura a rete brevettato PowerBind.

Il sistema PowerBind consente la riduzione dei tempi nella fase di legatura in quanto inietta la rete direttamente nella camera. Il posizionamento del rullo di carico rete consente all’operatore una praticità ineguagliabile, in quanto l’operazione viene agevolata direttamente da terra e quindi in grande sicurezza.

PowerBind si è affermato come uno dei processi di legatura veloci sul mercato. Inoltre la posizione bassa del PowerBind rende il carico della rete molto semplice e veloce: sicuramente questo è un elemento decisivo, dato che i rotoli di rete diventano sempre più pesanti e grandi.

Il sistema anti-intasamento DropFloor

Le rotopresse a camera fissa, sia con rotore che a coltelli, dispongono di un sistema brevettato DropFloor a parallelogramma che incrementa lo spazio tra il canale di introduzione e il pick-up, evitando così possibili intasamenti. Il tutto, ovviamente, può essere gestito comodamente dal posto di guida!