Garantire alti rendimenti, ridurre i costi di produzione e prevenire l’erosione del terreno sono i principali obiettivi del sistema di lavorazione strip-till, o minima lavorazione. Per raggiungere questi obiettivi in varie condizioni climatiche e agronomiche, Kverneland Group ha sviluppato lo strip-till Kultistrip, combinabile a un serbatoio di semina frontale DF-1.

Grazie alla speciale disposizione delle differenti zone di lavoro, il Kverneland Kultistrip assicura la formazione di un solco definito, libero da ogni residuo in un solo passaggio. Un’elevata germinazione garantisce un’alta resa. Combinando Kverneland Kultistrip con, per esempio, una tramoggia frontale, la distribuzione di fertilizzanti come il fosforo o l’azoto può avvenire direttamente sotto le radici della pianta. Inoltre è possibile iniettare liquami.

Il nuovo Kultistrip Kverneland è costruito con un telaio robusto su cui è montata ogni singola fila.Ciò permette di variare la larghezza delle file da 45 a 80 cm. Kverneland offrirà per la stagione 2014 telai rigidi a 4 e 6 file e pieghevoli a 6 o 8 file.Tutte le singole file sono collegate da un sistema a parallelogramma che garantisce un perfetto adattamento al profilo del terreno.

Il telaio è stato concepito per ridurre la capacità di sollevamento. L’elemento è provvisto di un disco di taglio dal diametro di 560 mm per aprire il terreno e tagliare i residui più lunghi. Le ruote posteriori sono in grado di rimuovere dalle linee di coltivazione grandi quantità di residui, creando un letto di semina estremamente pulito.

Dopo la pulizia dei residui il terreno può essere smosso fino a una profondità di 30 cm. La struttura speciale dei denti li rende in grado di lavorare in profondità mantenedo il suolo intatto. Ci sono 3 diversi tipi di denti (dritti, curvi e semicurvi) in base alla condizione del terreno e velocità di lavoro. Questo permette alla macchina di variare la velocità delle operazione fra i 10 e i 12 km/h.

Un sistema brevettato di posizionamento del concime regolabile indipendente dalla profondità di lavoro permette di effettuare un miglior effetto “starter” sulla coltura.

Il sistema idraulico Non-stop, o, in alternativa, il sistema con bullone di tranciamento, proteggono la macchina da possibili danneggiamenti. La larghezza di lavoro può essere variata facilmente senza l’utilizzo di attrezzi.

Nell’ultima zona dell’elemento sono disponibili 3 tipi di ruote pressatrici – dentate, a gabbia e Farmflex in gomma – che possono essere utilizzate in base alle esigenze di ogni terreno e delle condizioni atmosferiche.

Combinazione con serbatoio di semina frontale DF-1

Il serbatoio frontale di semina DF-1, con capacità di tramoggia di 11150 litri, garantisce un sistema ottimale per la distribuzione del concime.